Allergia al sole

L’allergia al sole è un termine spesso usato per descrivere una serie di condizioni in cui si manifesta un’eruzione cutanea rossa pruriginosa sulla pelle esposta alla luce solare, non psicosomatica. La forma più comune di allergia al sole è l’eruzione leggera polimorfa (dermatite polimorfa), nota anche come “avvelenamento da sole”. Il nome comune di orticaria solare (OS – wikipedia) è della malattia rara che si presenta subito dopo l’esposizione ai raggi ultravioletti.

Alcune persone hanno un tipo ereditario di allergia al sole. Altri sviluppano segni e sintomi solo quando vengono attivati ​​da un altro fattore – come un farmaco o l’esposizione della pelle a piante come l’pastinaca selvatica o il lime.

Come curare l’allergia al sole

I casi lievi di allergia al sole possono risolversi senza trattamento o con cure naturali. I casi più gravi possono essere trattati con creme o pillole steroidei. Le persone che hanno una forte allergia al sole potrebbero dover prendere misure preventive e indossare indumenti protettivi.

Cure naturali e medicinali

Per i sintomi lievi, applicare impacchi freddi (come un panno umido e fresco) nelle aree di prurito, o vaporizzare la pelle con spruzzi di acqua fredda.

Per i sintomi più gravi, il medico può suggerire una crema antistaminica o corticosteroide orale. Se questi rimedi non sono efficaci, il medico può prescrivere la fototerapia, un trattamento che indurisce esponendo gradualmente la pelle a dosi crescenti di luce ultravioletta nell’ambulatorio del medico.
L’idrossiclorochina (Plaquenil), farmaco contro la malaria, può alleviare i sintomi di alcuni tipi di allergie solari.

Come curare l’orticaria solare

Per alleviare il prurito dovuto all’orticaria solare è possibile provare con un antistaminico orale, o una crema contenente cortisone. Per i casi più resistenti il medico può prescrivere una crema antistaminica o corticosteroide.


L’allergia al sole come si manifesta

L’aspetto della pelle affetta da allergia al sole può variare ampiamente, a seconda di cosa sta causando il problema.

Questa allergia si presenta con segni e sintomi che possono includere:

  • Rossore
  • Prurito o dolore
  • Piccole protuberanze che possono fondersi in zone rialzate
  • Formazione di croste o sanguinamento
  • Vesciche, bolle, brufoli

I segni e i sintomi di solito si verificano solo sulla pelle che è stata esposta al sole e in genere si sviluppano entro pochi minuti o poche ore dopo l’esposizione al sole.
Le parti del corpo che possono manifestare problemi sono gli occhi (arrossati), viso, braccia, torso e le parti esposte in adulti e bambini.

Allergia al sole immagini

Nelle immagini sono ben visibili le bolle da eritema solare, la dermatite polimorfa e orticaria, i brufoli causati dall’esposizione al sole, l’irritazione della pelle gonfia e arrossata.


Quando vedere un dottore

Consultare un medico se si verificano reazioni cutanee insolite e fastidiose dopo l’esposizione alla luce solare. Per i sintomi gravi o persistenti, potrebbe essere necessario consultare un medico specializzato nella diagnosi e nel trattamento dei disturbi della pelle come il dermatologo.

Perché si è allergici al sole: le cause

Alcuni farmaci, prodotti chimici e condizioni mediche possono rendere la pelle più sensibile al sole. Non è chiaro il motivo per cui alcune persone hanno un’allergia al sole e altre no. I tratti ereditati possono avere un ruolo.

Fattori di rischio

I fattori di rischio per avere una reazione allergica alla luce solare includono:

  1. Carnagione. Chiunque può avere un’allergia al sole, ma alcune allergie al sole sono più comuni nelle persone con pelle più chiara.
  2. Esposizione a determinate sostanze. Alcuni sintomi di allergia cutanea si manifestano quando la pelle è esposta a una sostanza e quindi alla luce solare. Le sostanze comuni responsabili di questo tipo di reazione includono fragranze, disinfettanti e persino alcune sostanze chimiche utilizzate nei filtri solari.
  3. Farmaci. Alcuni tipi di farmaci possono rendere la pelle più sensibile alle scottature – tra questi farmaci ci sono gli antibiotici tetracicline, farmaci a base di sulfure e antidolorifici, come il ketoprofene, itraconazolo, ibuprofene.
    In generale sono fotosensibilizzanti: FANS, antibiotici, antifungini, antistaminici, contraccettivi orali, farmaci per il diabete, acido retinoico.
  4. Soffrire di problemi alla pelle. Avere la dermatite aumenta il rischio di avere anche un’allergia al sole.
  5. Ereditarietà: avere parenti con un’allergia al sole. È più probabile che tu abbia un’allergia al sole se hai un fratello o un genitore con un’allergia al sole nota.



Come prevenire l’allergia al sole

Se hai un’allergia al sole o una maggiore sensibilità al sole, puoi aiutare a prevenire una reazione seguendo questi passaggi:

Evitare il sole nelle ore più calde.

Cerca di stare lontano dai raggi diretti del sole tra le ore 10:00 e le ore 16:00.

Evitare l’esposizione improvvisa a molta luce solare.

Molte persone hanno sintomi di allergia al sole quando sono esposti a più luce solare in primavera o in estate. Aumentare gradualmente la quantità di tempo che si trascorre all’aperto in modo che le cellule della pelle abbiano il tempo di adattarsi alla luce solare.

Indossare occhiali da sole e indumenti protettivi.

Camicie a maniche lunghe e cappelli a tesa larga possono aiutare a proteggere la pelle dall’esposizione al sole. Evitare i tessuti che sono sottili o hanno una trama libera – i raggi UV possono attraversarli.

Usa la protezione solare.

Usa una crema solare ad ampio spettro con un SPF di almeno 30. Applica generosamente la protezione solare e riapplica ogni due ore – o più spesso se stai nuotando o sudando.

Evita gli allergeni noti.

Se sai che una certa sostanza causa la tua reazione cutanea, come un farmaco o il contatto con una pianta o alimento (pastinaca selvatica o lime per esempio), evita quei prodotti.

Come diagnosticare l’allergia al sole o fotoallergia

Oltre all’osservazione della pelle potrebbero essere necessari test aggiuntivi per confermare una fotoallergia e individuare una cura appropriata.
I seguenti test confermano se la dermatiti è causata dai raggi del sole:

  1. Una biopsia cutanea, in cui un pezzetto di pelle viene rimosso ed esaminato in laboratorio.
  2. Esami del sangue per escludere il lupus eritematoso sistemico (LES o lupus) o il lupus eritematoso sistemico discoidale
  3. Test di fotosensibilità e Photopatch test, in cui una piccola area della pelle è esposta a quantità misurate di luce ultravioletta, senza niente e con l’allergene sospetto. Se i sintomi della pelle compaiono dopo questa esposizione, il test conferma che l’eruzione cutanea è correlata al sole.



Creme solari per allergici al sole

Se hai un’allergia al sole, sai che non puoi semplicemente usare una crema solare. Poiché la maggior parte delle condizioni di allergia al sole stanno reagendo ai raggi UVA e UVB del sole, avrai bisogno di una protezione solare che protegga da entrambi. I seguenti prodotti solari sono tra i migliori nel mercato, scegliendo SPF alti (30, 40, 50)

Clinique Super City Block Ultra Protection

Leggero e leggermente colorato, City Block è perfetto per l’uso quotidiano. Ottimo come primer sotto il trucco ogni giorno in ogni stagione, fondamentale per proteggere il viso dal sole.
Vedi gli altri solari della linea Clinique City Block >>

La Roche Posay Anthelios

Questa crema solare ha la migliore combinazione di protezione UVA / UVB in una lozione non grassa eche si assorbe molto rapidamente dalla pelle. Morbida e leggera protegge senza appesantire la pelle.
Vedi gli altri solari della linea La Roche Posay Anthelios >>

Piz Buin Allergy Lotion per Sun-Sensitive Skin

Questa crema è un po’ più densa, ma ha una protezione perfetta e duratura per le parti più sensibili.
Vedi gli altri solari della linea Piz Buin Allergy Lotion >>

Neutrogena Ultra Sheer Dry-Touch Sunscreen

Questa protezione solare è stata altamente raccomandata da molti lettori allergici al sole. È impermeabile e molto leggera, non lascia la pelle appiccicosa o unta.
Vedi gli altri solari della linea Neutrogena Ultra Sheer >>



Indumenti con protezione solare

Un’ottima protezione solare viene offerta anche dagli indumenti UPF creati appositamente per proteggere la pelle dai raggi ultravioletti. Usare un cappello con protezione solare incorporata nel tessuto, magliette e pantaloni garantiscono una protezione UVA e UVB.



alimenti senza istamina e tiramina
istamina-orticaria
Come abbassare l’istamina naturalmente
Cibi senza
Data
Dettagli
Allergia al sole malattia rara
Voto
51star1star1star1star1star